Sei interessato al servizio di pubblicazione bandi?

Sei già nostro cliente e devi pubblicare i tuoi bandi?

Ricerca i giustificativi di pubblicazione dei tuoi bandi (fino al 30/11/2016)

Ricerca i giustificativi di pubblicazione dei tuoi bandi (dal 01/12/2016)

Il servizio di pubblicazione bandi permette di pubblicare i propri bandi su diverse fonti ufficiali con un unico inserimento dati previa registrazione in area riservata.
La pubblicazione del bando avviene contemporaneamente su:

banner_home

Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (GUUE)
(gratuitamente)

banner_guri

Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana (GURI)
(è presente una tassa di pubblicazione)

banner_news4market

Testate giornalistiche locali e nazionali
(incluso nel servizio aggiuntivo a pagamento)

Caratteristiche del servizio

CSAmed è eSender GUUE (cod. autorizzazione OPOCE -IT001) per la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea e concessionario inserzioni GURI autorizzato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato in Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana.

Il sistema, partendo dal bando trasmesso alla GUUE, predispone in automatico il bando nel formato idoneo per la pubblicazione in GURI, prendendo le sole informazioni inserite nei formulari, avendo cura di omettere tutte le righe corrispondenti a campi non compilati, per contenere il numero di righe prodotte.

Gli avvisi di pubblicazione disponibili sono i seguenti:

Form1: avviso di preinformazione
Form2: avviso di gara
Form3: avviso di aggiudicazione
Form4: avviso periodico indicativo – Settori di pubblica utilità
Form5: bando di gara – Servizi di pubblica utilità
Form6: avviso di aggiudicazione di appalto – Servizi di pubblica utilità
Form14: avviso relativo a informazioni complementari o modifiche
Form15: avviso volontario per la trasparenza ex ante

Ci sarà una parte non modificabile (riportante l’oggetto del bando), e una seconda parte direttamente modificabile dall’utente, che riporta il testo creato in automatico: sarà quindi possibile modificare, cancellare o aggiungere testo.

L’utente, presa visione del costo della pubblicazione, potrà visualizzare il bando in carta uso legale, con assegnato un numero di inserzione che lo distingue in modo univoco: i passi successivi (validazione e firma digitale) comportano l’automatica accettazione del preventivo di pubblicazione.

Con il medesimo servizio l’utente può produrre in automatico gli estratti per le testate giornalistiche.

Modalità di trasmissione dei bandi

Tutti gli avvisi di cui è richiesta la pubblicazione sulla GURI dovranno essere sottoscritti dal funzionario con firma digitale.

Per l’apposizione della firma digitale, il funzionario dovrà:

  1. essere dotato dell’apposito kit di firma digitale, ottenibile da un qualsiasi ente certificatore approvato da AGID
  2. aver scaricato e installato il software proposto dall’IPZS, attraverso l’apposito link (solo al momento della firma del primo bando pubblicato)

L’ente può delegare direttamente CSAmed alla firma digitale del bando, minimizzando ulteriormente il proprio impegno.

L’Istituto Poligrafico dello Stato garantisce che le richieste trasmesse da CSAmed in modalità telematica vengano pubblicate entro 3 giorni lavorativi dalla ricezione.

Per le richieste ricevute dopo le ore 13.00, il termine di cui sopra decorrerà dal giorno successivo a quello di invio.

Regole tipografiche e relazionali

Dal 21 Febbraio 2014 la redazione della Gazzetta Ufficiale presso il Ministero della Giustizia ha richiesto che in ogni avviso pubblicato nella rubrica “Avvisi Esiti di gara” siano riportati necessariamente l’indicazione dell’aggiudicatario e dell’importo aggiudicato nella gara espletata.

Dal 18 Febbraio 2014 la redazione della Gazzetta Ufficiale presso il Ministero della Giustizia ha richiesto che in ogni avviso pubblicato nella rubrica “Avvisi di annullamento, differimento e rettifica relativi a bandi di gara e procedure di gara” siano riportati i riferimenti della Gazzetta Ufficiale nella quale è stato pubblicato il bando che s’intende annullare, modificare o rettificare.

Dal 1 Giugno 2011 l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato applica le nuove regole tipografiche alle quali attenersi scrupolosamente, durante la fase di stesura del testo del bando da pubblicare.

In caso di non rispetto il bando verrà bloccato e la segnalazione di non conformità, comunicata all’utente, dovrà essere rimossa.

Clicca qui per scaricare il file PDF con indicate le regole tipografiche da seguire durante la stesura del bando.

Come attivare il servizio di pubblicazione bandi

Per poter attivare il servizio di pubblicazione dei bandi è necessario effettuare la registrazione per l’accesso all’area riservata, che prevede:

  1. la compilazione di un’apposita scheda anagrafica
  2. la definizione di un responsabile
  3. l’eventuale individuazione di utenti autorizzati
  4. la presa visione delle regole di utilizzo

Solo dopo la conferma da parte di CSAmed, si potrà accedere liberamente attraverso le proprie credenziali alla gestione dei propri bandi.

Costo del servizio

La pubblicazione di inserzioni nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana prevede sempre un costo per la pubblicazione, determinato sulla base delle tariffe applicate dall’Istituto Poligrafico.

I corrispettivi verranno fatturati da CSAmed ed il pagamento dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario o su c/c postale entro 15 giorni dalla data di emissione fattura.

Sevizi aggiuntivi

Come servizio aggiuntivo, potete usufruire di un servizio “chiavi in mano”, che include:

  1. gestione completa della pubblicazione in GUUE e GURI
  2. gestione completa della pubblicazione su testate giornalistiche nazionali e locali
  3. servizio di pubblicazione sul sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e sul sito della Regione

Se hai bisogno di ulteriori dettagli, compila il form di richiesta informazioni. Un nostro consulente ti risponderà al più presto.